Bonus Chef 2021: cos’è, come funziona, requisiti

Il Bonus Chef 2021 è stato introdotto con la Legge di Bilancio 2021 (L. 178/2020) ed è destinato ai cuochi professionisti.

Il settore ristorativo è stato senza dubbio uno dei più colpiti dalla crisi economica, il Governo italiano infatti sta introducendo numerose misure economiche (come i “ristori”) rivolte proprio a questo settore. 

Il Bonus in questione si rivolge sia a cuochi professionisti che esercitano la propria attività come dipendenti, e sia ai cuochi con partita iva. E quindi svolgono la propria professione come lavoratori autonomi. 

In quest’ultimo caso sarà possibile accedere al Bonus anche se non in possesso di relativo codice Ateco 5.2.2.1.0. 

Di seguito vi indicheremo come funziona, le spese ammissibili e come presentare domanda.

Bonus Chef 2021: come funziona

Il Bonus Chef 2021 prevede l’elargizione al lavoratore di un contributo, che verrà erogato sotto forma di credito d’imposta fino al 40%. 

Il Bonus può essere utilizzato esclusivamente  per acquistare beni, strumenti, attrezzature utili per sostenere l’attività lavorativa e contribuire allo sviluppo ed alla crescita della stessa.

Insomma tutto ciò che verrà acquistato dovrà essere funzionale all’esercizio dell’attività. 

L’importo massimo che sarà possibile ottenere è stato fissato a 6000 euro per ogni lavoratore dipendente o autonomo. 

Le spese ammissibili

Verrà erogato sotto forma di credito d’imposta, e non sarà cedibile a terzi. In Gazzetta Ufficiale sono stati indicati anche le spese ammesse per poter usufruire del credito d’imposta. 

Ad oggi quindi, il bonus può essere utilizzato per l’acquisto di:

  • Attrezzature per lavorazione, conservazione e trasformazione degli alimenti con classe energetica avanzata;
  • Strumenti, accessori e attrezzature professionali (prettamente per la ristorazione);
  • Corsi di aggiornamento in ambito ristorativo.

Rientreranno tutte le spese (ammissibili) sostenute tra il 1° Gennaio 2021 ed il 31 Giugno 2021. 

Segnaliamo inoltre che il Bonus non verrà conteggiato ai fini del calcolo del reddito, né dell’IRAP.

Come fare domanda

Il Ministero dello Sviluppo Economico è già al lavoro su una piattaforma online dedicata appositamente a questo bonus. Segnaliamo però che attualmente manca il Decreto attuativo anche se dovrebbe arrivare a breve. 

Dopodiché il la detrazione diventerà legge e sarà possibile presentare apposita richiesta. A quanto pare il Governo stanzierà ben 2 milioni di euro per questo incentivo che dovrebbe essere presente per tutto il triennio 2021/23. 

Nelle ultime settimane circola anche la voce che il Bonus Chef 2021  possa essere cancellato, cosa che crediamo non sia possibile. Al limite può essere “congelato” in attesa del decreto attuativo, ma crediamo comunque che a breve venga “sbloccato”. 

Nella stessa situazione troviamo anche altri Bonus legati alla Legge di Bilancio 2021 (in attesa di Decreto) come il tanto chiacchierato Bonus Idrico ed il nuovo Bonus Mamme Single.

Lascia un commento