Chi ha ucciso Giovanni de Medici (Papa Leone X)

Questa domanda interessa molti, ma prima di spiegare chi ha ucciso Giovanni de Medici vorrei parlarvi di chi era questo personaggio storico

Biografia

Giovanni de Medici nacque a Firenze l’11 dicembre 1475 e morì a Roma il 1 dicembre 1521. Fu papa dal 1513 fino alla sua morte. Conosciuto anche come papa Leone X. Figlio di Lorenzo de Medici e Clarice Orsini. Dall’infanzia iniziò la sua formazione ecclesiastica. Divenne abate quando aveva otto anni e divenne cardinale all’età di tredici anni.

Elezione a papa

Nominato cardinale si recò a Roma e iniziò il suo incarico il 9 marzo del 1492. Fu un papa dallo spirito conciliante. Fu ordinato subito sacerdote e poi vescovo.

Chi ha ucciso Giovanni de Medici: rapporto con la Chiesa

Papa Leone X dimostrò fin da subito la tendenza alla conciliazione infatti concesse il perdono ai dei cardinali ; e a coloro che provocarono un’insurrezione popolare; concesse il perdono anche a chi aveva complottato contro di lui a Firenze.

Concilio Ecumenico

Leone X riaprì il Concilio Ecumenico. Durante il concilio il pontefice pubblicò varie bolle: riguardanti l’immortalità dell’anima; riguardante la libertà ecclesiastica e la dignità episcopale e condanna alle esenzioni non autorizzate; attuò una riforma per alcuni abusi presenti nella Chiesa; emanò una bolla che riguardava la censura preventiva dei libri di argomento religioso. Per chi avesse pubblicato libri non autorizzati la pena era la scomunica e il rogo pubblico dei libri stampati; una bolla sanciva l’esistenza autorizzata dei Monti di pietà con lo scopo di aiutare le persone più povere; un’altra bolla stabiliva nuove norme circa la predicazione dei chierici; un’altra riguardava i religiosi e i loro privilegi.

Le indulgenze

Si alleò con vari monarchi, prima si schierò con la Francia poi con la Germania. Si accordò con l’arcivescovo Alberto di Brandeburgo, in Germania, per completare la Basilica di San Pietro in Roma, il quale lo aiuto a compiere l’opera dandogli la somma di 10.000 ducati in cambio dell’arcivescovado di Magonza.

Per restituire il prestito, il papa gli diede il privilegio di dispensare un’indulgenza nei suoi territori per un certo periodo. Il denaro ricavato venne usato per restituire il prestito concesso. Con questa campagna delle indulgenze veniva fatto credere che appena fatta l’offerta, l’anima salta via dal purgatorio.

Epilogo: la congiura

Fu pianificata una congiura per assassinarlo, mediante avvelenamento. A escogitare questo piano fu il cardinale Alfonso Petrucci, il quale corruppe il medico personale del papa. Ma la congiura fu sventata grazie all’intercettazione di una lettera di Alfonso al suo segretario.

Il cardinale Alfonso venne arrestato e condotto a Roma. Il 16 luglio 1517 fu giustiziato.

Anche il suo segretario e il medico del papa furono condannati a morte.

Allora chi ha ucciso Giovanni de Medici?

Fu il primo dicembre 1521 che papa Leone X morì. Colto da un improvviso malore. Morì all’età di soli 46 anni, e la sua morte improvvisa diede origine a molte dicerie e sospetti di avvelenamento. Fu accusato e arrestato il suo coppiere. Non si sa nulla di certo in proposito alla sua morte. Fu sepolto nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva a Roma.

Lascia un commento