Come arredare un bagno in stile art Déco

Ecco alcuni consigli per arredare un bagno in stile Art Déco. Lo stile Art Déco è in grado di entrare nella stanza più intima della casa per trasformarla in un luogo dall’atmosfera sognante, quasi da film. Si tratta di un bagno elegante, ricco di stile e perché no, anche di storia. 

Arredare un bagno in stile art déco significa ricerca di materiali pregiati, rubinetterie d’autore, colori freddi con inserti metallici. Il tutto dovrà richiamare gli anni 20’, quando lo stile moderno e quello più classico e raffinato si incontravano e davano vita ad una nuova forma di lusso. 

Di seguito ti indicheremo come arredare un bagno in stile Art Decò. 

Stile Art Déco, la storia e gli elementi caratteristici 

Le radici di questo stile risalgono ai lontani anni 20’. Più precisamente al 1925, quando a Parigi si tenne l’esposizione internazionale delle arti decorative moderne e industriali. 

Da Parigi, com’è facile immaginare, l’Art Déco si è poi ripetuta su scala internazionale, grazie ad architetti americani che importarono lo stile negli Stati Uniti. 

Caratteristiche tipiche di questa corrente artistica, che investì l’architettura così come le arti figurative, sono i motivi geometrici, la presenza di accenni metallici e l’utilizzo di legni molto pregiati. 

Ma non solo, perché i materiali più utilizzati nello stile Art Decò sono per lo più marmi pregiati, vetro, cromo, alluminio e argento. Alcune volte sono presenti anche inserti e decorazioni in oro.

Come arredare il bagno in stile Art Decò 

Prediligi i giochi cromatici tra bianco e nero. Sfrutta il marmo per il pavimento, e inserisci dettagli curiosi, che stacchino dal fondo. 

Se utilizzi mattonelle bianche – ti consigliamo mattonelle rettangolari, che ricordino i “mattoni” – stacca con applique scure, o in metallo color dorato. 

Puoi anche azzardare qualche nota di colore, come per esempio il verde scuro. Se intendi inserire una vasca, ponila al centro del bagno, e prediligi quelle che si presentano con una forma morbida, sinuosa.

Inoltre dovranno essere dotati rigorosamente di piedini a zampa di leone. Se invece non prevedi una vasca, ma una grande doccia, opta per mosaici chiaroscuri. 

Segnaliamo ad esempio l’uso di piccole piastrelle alternate in lunghezza, bianche, nere o grigio scuro. Un occhio di riguardo anche per la scelta della rubinetteria: prediligi quelle in stile retrò, rigorosamente cromate e con pomelli a fiore. 

Poi, un elemento importantissimo per un bagno in stile Art Decò è lo specchio. O meglio gli specchi! Prediligi specchi grandi da posizionare sopra il lavandino, dalle forme geometriche più eccentriche. 

Puoi aggiungere specchio più piccolo per la toeletta o la barba. Gioca molto sui dettagli e sulle luci. Ai lampadari, preferisci delle applique a muro, dalla luce soffusa, ma intensa. Usa il marmo come pavimentazione. 

Rivesti la parete sopra il lavandino con marmi colorati, che ricordino le tonalità scelte per le applique. 

Arredare un bagno in stile art deco significa questo: attenzione ai dettagli, toni freddi, metallo e piccoli inserti di colore per rendere l’ambiente unico e raffinato.

Lascia un commento