Lenovo Think Reality A3

Il visore 3D Lenovo Think Reality A3 è stato recentemente presentato al CES 2021, e finalmente svelato al mondo intero. 

La più grande fiera della tecnologia, che ogni anno ci presenta tutti i nuovi gadget più innovativi e tecnologici (che vedremo durante l’anno o anche in seguito), non poteva di certo farsi mancare questi nuovissimi smart glasses prodotti da Lenovo.

Eh si, perché non si tratta di un vero e proprio visore 3D ma di occhiali smart che possono essere indossati proprio come un qualsiasi paio di occhiali da sole. La differenza però è che quelli realizzati da Lenovo sono altamente tecnologici e possono essere facilmente collegati al PC o ad alcuni modelli di smartphone più recenti. 

Questi smart glasses sono destinati principalmente al mercato del lavoro, ed hanno come obiettivo quello di facilitare la trasformazione digitale delle imprese. Inoltre crediamo abbiamo tutte le carte in regola per cambiare il concept stesso di lavoro da remoto (seppur di recente introduzione). 

Di seguito vi presentiamo i nuovi smart glasses Lenovo Think Reality A3. 

Lenovo Think Reality A3: caratteristiche tecniche 

Secondo il nostro parere, gli occhiali smart Lenovo Think Reality A3 rappresentano uno dei gadget più tecnologici e innovativi visti nell’edizione 2021 del CES. 

A tratti ci sembra addirittura che questi occhiali arrivino dal futuro, e vi spieghiamo il perché. 

Super leggeri e adattabili a qualsiasi tipo di montatura, permettono a chi li indossa di visualizzare ben 5 monitor virtuali in contemporanea. Ma non solo, perché sono dotati di videocamera RGB da 8 megapixel in grado di registrare  fino a 1080 p. Quindi assolutamente non male.

Inoltre sono presenti 2 camere di tipo fish-eye con supporto alla tecnologia Room Scale Tracking (che non rappresenta una novità assoluta, ma che resta comunque una tecnologia interessante).

Già in uso sul visore Oculus Quest, il Room Scale Tracking permette di mappare l’ambiente circostante in pochissimo tempo e collocare nei vari spazi degli elementi AR (ovvero virtuali).

Come utilizzarli

Si tratta di tecnologie utili a migliorare la modalità di lavoro, velocizzarla e soprattutto in grado di farvi avere tutto sotto controllo sempre. Crediamo che nei prossimi anni possano essere largamente utilizzati per i lavoratori che operano del settore dell’Assistenza tecnica, ma soprattutto nel settore industriale.

Può aiutare tantissimo nella gestione di dati in cloud in tempo reale, può facilitare il rilevamento di errori, problemi o guasti, permette a chi li indossa di poter ricevere assistenza immediata (visibile in uno dei monitor virtuali) e allo stesso tempo di far visualizzare all’assistente ciò che effettivamente sta succedendo. 

Ma tornando alle caratteristiche tecniche, vi segnaliamo che a far girare tutto ci pensa un processore Qualcomm Snapdragon XR1. Mentre della parte “visiva” se ne occuperanno due display stereoscopici con risoluzione d8 1080p (ovvero uno per lente). Scopri anche altri visori da gaming.

Lascia un commento