Problemi ambientali in Italia

Se stai leggendo questo articolo sicuramente hai a cuore la natura e la tua salute e sappi che non sei l’unico perché sempre più persone sono preoccupate per i problemi ambientali in Italia.

Ormai sempre più dibattuto a livello mondiale, l’argomento dell’inquinamento e dei problemi che ne derivano a livello ambientale è diventato un tema chiave per molti governi che si stanno impegnando nel cercare di tutelare l’ambiente.

Cerchiamo di capire brevemente cosa si intende per inquinamento ambientale e quali sono i principali problemi legati all’ambiente in particolare nel nostro Paese. Infine vedremo quali soluzioni si possono adottare per gestire i danni.

Cosa si intende per inquinamento ambientale?

Con il termine inquinamento ambientale si intende l’immissione di materiali inquinanti e nocivi che danno origine a differenti tipologie di inquinamento.

Elementi dannosi possono essere di varia natura: gas, polveri, liquidi, radiazioni elettromagnetiche, materie radioattive e anche rumori.

Queste sostanze dannose vengono prodotte da diverse attività umane dovute all’industrializzazione e contaminano l’aria, l’acqua e il suolo diventando pericolose per tutti gli esseri viventi, noi compresi!

Purtroppo i danni che si sono sviluppati non sono più un problema solo dei paesi industrializzati ma vanno a influenzare tutto il nostro pianeta e causano scompensi critici nell’ecosistema che spesso portano a un deterioramento irreparabile.

Quali sono i principali problemi ambientali in Italia?

I principali problemi legati all’ambiente dell’epoca moderna sono:

  • Inquinamento nel suo insieme che provoca la devastazione degli habitat naturali, problemi di salute per l’uomo e problemi economici.
  • Buco nell’ozono che consiste nella riduzione dello strato di questo gas nell’atmosfera terrestre. Viene causato dal rilascio di clorofluorocarburi e provoca una ridotta capacità da parte dell’atmosfera terrestre di fare da filtro ai raggi ultravioletti del sole che nuocciono alla vita sul nostro pianeta
  • Effetto serra su scala globale. Globalmente l’effetto serra è il peggior nemico dell’ambiente. I gas serra (anidride carbonica, metano,protossido di azoto,clorofluorocarburi e vapore acqueo) rilasciati da varie attività dell’uomo si accumulano nell’atmosfera terrestre diminuendo la capacità della Terra di disperdere il calore. Ne consegue un aumento della temperatura media terrestre con relativo surriscaldamento del pianeta.
  • Piogge acide. La combustione di combustibili fossili come petrolio, carbone e altri idrocarburi naturali provoca un rilascio eccessivo di biossido di zolfo e ossido di azoto nell’atmosfera. Queste sostanze dannose vengono in contatto con molecole di acqua nell’atmosfera terrestre generando ossidazione e sostanze acide nell’acqua piovana. Ovviamente la pioggia così inquinata danneggia molti territori e l’habitat naturale.

Qual è il più grande problema ambientale in Italia?

Sicuramente l’inquinamento ambientale dell’aria. Infatti il nostro Paese è il primo in Europa per morti causate da polveri sottili e tra i primi quindici al mondo per decessi prematuri attribuibili al cosiddetto PM 2.5 (materiale particolato sospeso in aria), cioè le polveri sottili nocive.

Un dato allarmante è che in Italia muoiono per aria inquinata circa 80.000 persone all’anno!

I trasporti stradali sono tra le fonti principali di emissione di sostanze inquinanti nell’aria, seguite dalle fonti domestiche di riscaldamento.

Un altro problema ambientale della nostra Penisola sono i cambiamenti climatici: aumento della temperature, meno piogge ma più intense, aumento delle temperature di superficie dei mari e del livello marino. 

Di questo passo il rischio è un accentuarsi del rischio idrogeologico con problemi di dissesto geologico e pericolo frane e una riduzione sempre più drastica delle risorse idriche di superficie e sotterranee.

Citiamo anche la produzione e smaltimento dei rifiuti, causa di inquinamento per i suoli e per l’aria dovuta ad emissione di inquinanti per incenerimento.

Come risolvere?

Potremmo pensare che i problemi ambientali di cui abbiamo parlato siano gestibili e risolvibili solo dai governi o comunque che noi singoli possiamo fare ben poco per invertire una tendenza che ci ha portato a danneggiare in maniera così evidente e drastica l’ecosistema, anche qui in Italia.

Forse il problema è questo modo di pensare perchè se ognuno di noi come cittadino, come imprenditore o come politico ecc si impegnasse per ridurre l’inquinamento potremmo realmente ottenere una riduzione significativa dei problemi ambientali. 

Ecco alcuni accorgimenti che potremmo adottare per risolvere i problemi ambientali più comuni.

Per esempio:

  • spegniamo la luce quando non ci serve;
  • installiamo pannelli solari e fotovoltaici, ci ringrazierà non solo il pianeta ma anche il nostro portafoglio;
  • quando è possibile spostiamoci a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici o ecologici;
  • facciamo bene la raccolta differenziata;
  • ricicliamo;
  • non sprechiamo acqua;
  • riduciamo l’uso di plastica e di imballaggi;
  • possiamo usare un depuratore d’acqua così da ridurre le bottiglie di plastica;
  • riduciamo il riscaldamento in casa.

Lascia un commento